Crea sito

Gallo Matese. III Edizione della Rassegna di Musica e Teatro di Strada

(Caserta24ore) GALLO MATESE “una disperata vitalità” il 28 e 29 agosto: L’Arte, la Cultura e la Poesia protagoniste di due serate di approfondimento e riflessione nel Borgo di Gallo Matese. E’ stata presentata ufficialmente nella Sala degli Specchi della Reggia di Caserta la III Edizione della Rassegna di Musica e Teatro di strada RiTorno a Gallo Matese.Tanti gli interventi ed i commenti entusiasti della manifestazione, ma soprattutto entusiasti della volontà e della tenacia dell’Amministrazione Comunale e della Direzione Artistica di voler promuovere nel territorio una rassegna dal così elevato livello qualitativo e culturale.
Un progetto reso possibile dalla convinzione che la cultura non sia riservata a teatri, piazze e spazi elitari, ma debba essere un motore di sviluppo e di confronto soprattutto in questi luoghi, per dare nuove prospettive a chi li vive e a chi vuole contribuire al loro riscatto. Tema della III Edizione della Rassegna è “una disperata vitalità”, verso di Pier Paolo Pasolini, tratto da un poemetto contenuto in “Poesie in forma di rosa”.

“La vitalità ha contagiato tanti, al punto di volere fortemente questa 3^ edizione di RiTorno a Gallo Matese, affinché non fosse disperso l’entusiasmo, l’impegno, il senso di appartenenza e la fatica profusi negli anni precedenti.” – afferma il Sindaco di Gallo Matese Giovanni Palumbo parlando delle difficoltà riscontrate quest’anno nella realizzazione della Rassegna. Grazie a questo impegno l’Arte e la Cultura potranno essere protagoniste delle serate del 28 e del 29 agosto nel borgo di Gallo Matese. Nella serata del 28 agosto si terrà un reading letterario su poesie e testi di Pier Paolo Pasolini, con intermezzi musicali di forte effetto e coinvolgimento emotivo. Ad eseguire il reading letterario è stato chiamato uno dei più illustri ed apprezzati protagonisti del teatro italiano, Alessandro Haber. “Questo lavoro teatrale sarà allestito all’aperto, nel chiaroscuro della sera, in una piccola piazzetta del centro antico, nella quale sarà realizzato uno spazio scenico originale ed essenziale che si ispira anche alla visione artistica e teatrale di Adolph Appia.” – svela l’autore dell’impianto drammaturgico Arch. Mimmo Lerro. L’intento è quello di proporre al pubblico momenti di approfondimento e spunti di riflessione e di ricerca.“Bisogna immergersi nell’opera di Pasolini, lasciarsi trascinare nei pensieri e nelle analisi più drammatiche e nei versi intensi e diretti delle sue poesie, per poter far proprio il significato, il sentimento e trarre una valutazione critica del tutto personale. Vogliamo suscitare un confronto vivo e carico di tensione su tale opera.” – sostiene il Direttore Artistico Angelo Stroia. Lo spettatore è chiamato ad essere attivo protagonista anche nella serata successiva del 29 agosto, dove la vitalità esploderà nelle piazze e in ogni angolo del Borgo, dove street band, performances aeree, concerti jazz, poesia e spettacoli di fuoco contribuiranno a realizzare una serata indimenticabile, piena di magia e di Arte. Obiettivo prioritario della Rassegna, di anno in anno, è quello di incrementare le prospettive di crescita e incentivare una visione del futuro legata alla cultura e al suo rilancio in questo territorio, che per troppo tempo ne ha pagato a caro prezzo la carenza.