Crea sito

FALSE RESIDENZE IN MOLISE PER TRUFFARE LE ASSOCURAZIONI

(Daniele Palazzo)CASERTA-Nonostante il consistente aumento dei premi assicurativi R.C.A., che, in tutta la Penisola e, in particolare, nella regione Molise, appaiono molto più contenuti che in passato gli esborsi che, a scadenza contratto, vengono richiesti agli automobilisti isernini e campobassani. Ed ecco che tanti “furbetti”, specialmente quelli provenienti dalle vicine province di Caserta e Napoli, all’atto di formalizzare le coperture assicurative dei veicoli a loro intestati, non esitano nel produrre false attestazioni di residenza in Molise. L’ultimo caso del genere è quello scoperto e denunciato dai Carabinieri della Stazione di Filignano, che, al termine di rilievi ed indagini mirate, hanno deferito in Procura tre casertani, i quali, all’evidente scopo di truffare le compagnie assicurative presso cui avevano assicurate le loro vetture, non avevano esitato un attimo nel presentare attestazioni di residenza fasulle nel Comune di Pozzilli(Isernia), dove le cifre da pagare, per lo specifico servizio, sono decisamente inferiori a quelle richieste nei loro Comuni di residenza effettiva. La terna di truffatori di Terra di Lavoro, il cui raggiro viene stimato intorno ai centomila Euro, risultano intestatari di ben dodici veicoli, tra industriali e no. Dovranno rispondere dei reati di truffa, falsità materiale e dichiarazioni mendaci a Pubblico Ufficiale.