Crea sito

60 Pastori cristiani sono stati messi in prigione

(da Rita MADONNA) Egregio Direttore, in Vietnam 60 Pastori cristiani sono stati messi in prigione perchè rifiutavano di firmare un accordo secondo il quale avrebbero dovuto unire le loro Chiese, e limitare il numero di partecipanti a 500 e non oltre. In Vietnam i cristiani sono il 10% della popolazione. Ma il governo vuole limitarne la crescita e controllarle. I Pastori sono stati arrestati subendo condizioni carcerarie disumane e, secondo le fonti, coloro che non seguono un rigido protocollo, vengono avvelenati. Inoltre le Chiese cristiane son obbligate a registrarsi ma vengono messi molti impedimenti alla registrazione Questi Pastori si aggiungono
ad altri 40 che già si trovavano in prigione. Tutto questo malgrado la Costituzione garantisca la libertà religiosa. Chiediamo qui http://www.citizengo.org/en/pr/36117-over-100-pastors-vietnam-put-behind-bars-preaching-gospel al Presidente Trần Đại Quang e al primo ministro Nguyen Xuân Phúc che siano rilasciati i Pastori incarcerati e che sia permessa la crescita delle chiese cristiane in tutto il Vietnam. Saluti. Rita Madonna