Crea sito

Teano. Raffaele Izzo del Liceo Classico premiato dall’Istituto Italiano per gli studi filosofici

(P.M.) TEANO Ancora un riconoscimento per il Liceo Classico del Foscolo di Teano. L’alunno Raffaele Izzo, della classe 3^ A Liceo Classico, è stato premiato dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli per la qualità del suo elaborato incentrato sulle figure di Protagora, Gorgia e i Sofisti. Ma anche sul concetto di barbaro per i Greci e su cosa intendevano questi per sapienza. A proposito del pensiero dei Sofisti, la relazione si è soffermata sull’esistenza della Divinità e sulla condizione umana che non può né accertare né negare l’esistenza di Dio. Una religione infatti non va accettata come un dogma ma per fede in qualcosa che non può essere spiegato dall’uomo dal momento che entra nella sfera del sovrumano. Sant’Agostino, nella Lettera a Dardano – originariamente pensata come un trattato – affronta due grandi temi: la presenza naturale di Dio nell’uomo e la presenza soprannaturale dello Spirito in lui. I due pilastri su cui poggia l’argomentazione di sant’Agostino sono i rapporti tra Dio e l’uomo: Dio è presente nella creatura in modo al tempo stesso immanente e trascendente. Infatti se si affermasse solo la Sua immanenza si rischierebbe il panteismo, la totale identificazione di Dio con la creatura; se invece si insistesse solo sulla trascendenza di Dio e si dimenticasse la sua presenza in noi, si darebbe un’idea falsa della divinità: un Dio oltre le nubi, lontano, indifferente. In questa visione agostiniana, a nostro avviso, trova spiegazione e ragione di essere il famoso concetto dell’interiorità: non narcisistico di ripiegamento su se stessi e isolamento dal mondo, ma come ricerca della Verità che alberga in noi e ci trascende. La notizia del premio è stata comunicata alla scuola direttamente dal segretario dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, prof.ssa Fiorinda Li Vigni, che ha riconosciuto all’alunno Raffaele Izzo un premio in libri per la qualità dell’elaborato. Una plauso è stato espresso del preside del Foscolo, prof. Paolo Mesolella, all’alunno e al prof. Guglielmo De Maria che lo ha affiancato nello studio per raggiungere il prestigioso riconoscimento. Certamente una grande soddisfazione per la scuola i cui alunni continuano ad essere premiati nei vari ambiti: dallo sport all’informatica alla matematica, dall’ambiente alla legalità: Alessia Forziati, classe 3^ AS , ha vinto il Premio Veri contro il Femminicidio, Croce Giulia e Mercone Maria, dell’indirizzo Sistemi Informativi Aziendali (SIA) si sono distinti alla finale regionale dell’Olimpiade dell’Informatica, Maria Bucciaglia ha vinto il Premio Solidarietà “Padre Semeria”, i ragazzi delle classi 4^A Scientifico e 3^A Marketing, hanno vinto il Concorso: “Giovani della Campania per l’Europa”, classificandosi al primo posto nella categoria “Ambiente”, i ragazzi del Geometra infine si sono classificati primi durante i campionati “Travel Game” disputati sulla nave Grimaldi Cruise in rotta verso Barcellona.