Crea sito

Castello di Cisterna. Successo “Scuola Viva” all’I.C.S. “De Gasperi”

(ilMezzogiorno) A Castello di Cisterna l’Istituto Comprensivo Statale “Alcide De Gasperi” diretto dal Prof. Angelo D’Avino ha portato a termine il laboratorio “Immagine e Creatività” iniziato il 4 febbraio in collaborazione con la locale Associazione “Castrum” Pro Loco, presieduta da Ferdinando Calabrese, con l’assistenza continua di Roberta Iacovino. Le attività artistiche hanno coinvolto circa 100 alunni i quali, sabato 8 aprile, hanno partecipato all’inaugurazione della mostra d’arte insieme ai loro genitori, i docenti, i formatori e la delegazione dell’Amministrazione Comunale che ha per Sindaco il dott. Aniello Rega, e Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura la dott.ssa Maria Luigia Villano. Presenti all’ICS “DE Gasperi”, insieme al Sindaco, vi erano la Presidente del Consiglio Comunale, dott.ssa Concetta Esposito e il Consigliere Comunale Cristoforo Ianuale. I lavori in mostra, sul tema di studio, riguardanti la pittura, la scultura e l’architettura, sotto il titolo “I Tre Punti dell’Arte”, sono frutto di un segmento formativo entro un più ampio programma progettuale di cinque laboratori di Musica, Arte e Immagine, Matematica, Informatica e Volley, previsti dal Progetto “Scuola Viva – La Scuola per Tutti” FSE POR Campania 2014-2020. In questo caso hanno partecipato gli alunni delle classi terze, quarte e quinte della Scuola Primaria e quelli della Scuola Secondaria di I Grado dell’I.C.S. “De Gasperi” aventi come docenti esterni, il maestro scultore, Luigi Minichino e l’architetto Andrea Di Sena e docenti interni, Mariateresa Caccavale e il tutor Maria Bonavita.

Il Sindaco dott. Aniello Rega ha apprezzato il contributo “dei ragazzi, dei docenti e del dirigente scolastico D’Avino, per una Scuola Viva che testimonia anche un impegno per una Castelcisterna Viva, con dimostrazione di capacità e intelligenza di chi ha proposto questo progetto e di chi l’ha saputo realizzare. L’impegno dell’Amministrazione Comunale per il mondo della scuola è continuo -ha concluso il Sindaco- e a breve, presso la Gianni Rodari ci sarà l’inizio dei lavori già appaltati”.  Lo scultore Luigi Minichino ha incitato “gli alunni a perseverare e l’istituzione scolastica a ben conservare, le opere realizzate. Potranno essere esposte anche nelle future manifestazioni culturali”. L’Architetto Andrea Di Sena ha introdotto l’incontro citando l’opera cinematografica “I Cento Passi” di M. T. Giordana e le parole del suo indimenticabile protagonista Peppino Impastato: “Bisogna ricordare alla gente cos’è la bellezza, aiutare a riconoscerla, a difenderla”. Il Presidente della Pro Loco, Ferdinando Calabrese ha annunciato che “la nostra associazione Castrum Pro Loco sta compiendo un ventennio di attività, 1998-2018. Per l’occasione abbiamo programmato diverse iniziative ”. Un saluto è stato espresso anche dalle professoresse, Maria D’Antò e Stefania Aurino, collaboratrici, in questo progetto, del dirigente scolastico, prof. Angelo D’Avino. Il sociologo e giornalista Antonio Castaldo, invitato alla manifestazione, ha collegato «le fatiche del passato dei cavatori e degli scalpellini di Castelcisterna lavoranti la pietra lavica, estratta, modellata e posata su case, strade e siti monumentali, all’azione levatrice di oggi da parte della scuola e dei docenti, che lavorano nel presente per preparare il futuro, stimolando ed incanalando le attitudini e le sensibilità degli alunni verso il mondo dell’arte, disegno, pittura e scultura, e della conoscenza dei tesori locali, come quello dell’antica Abbazia di San Nicola dove sono state eseguite impegnative copie dal vero».