Crea sito

Si sfidano la Golden Tulip VolAlto Caserta e il Volley Soverato

(Salvatore Candalino) CASERTA Sono tra le formazioni meridionali con il maggior numero di tornei consecutivi nel secondo torneo nazionale di volley. I loro incroci hanno spesso regalato match di grande intensità e spettacolo, raramente hanno inseguito uguali obiettivi, ma sono stati sempre e comunque grandi protagoniste del campionato. Tredicesima giornata della Samsung Volley Cup A2, sul taraflex di Viale Medaglie d’Oro si sfidano la Golden Tulip VolAlto Caserta e il Volley Soverato. Secondo in classifica, come ogni stagione, anche in questo torneo la formazione calabrese nutre il grande sogno di approdare in A1. Più volte sfiorata, la promozione in massima serie è l’obiettivo dichiarato di Soveratp. “ Il pronostico ci vede sfavorite – ha detto Miriana Manig nel corso del suo intervento alla trasmissione televisiva Passione VolAlto – ma sappiamo che questo torneo sa regalare sorprese inaspettate. Noi siamo reduci dalla bella prestazione di Chieri. Ecco – prosegue la giovane pallegiatrice di Cividale del Friuli – se sapremo riproporre lo stesso spirito migliorando li dove abbiamo peccato contro la Fenera qualcosa di buono sicuramente riusciremo a farlo”. Allenata da Leo Barbieri, la squadra calabrese ha in Gray e Mc Maohn le sue giocatrici più importanti. La canadese e la statunitense sono le due terminali offensive principali, atlete dalla potenza e tecnica impressionante. Nel ruolo di pallegiarice si alternano la Pizzasegola, italiana, ma con una sostanziosa esperienza nel campionato college americano, e l’esperta Bacciottini. Al centro troviamo Frigo, atleta di notevole esperienza e con ben sei stagioni in A1 alle spalle, e la bandiera di Soverato, Bertone, giunto al suo quarto torneo consecutivo in terra calabra. Porta punti alla squadra anche la schiacciatrice Melissa Donà.

Il suo cammino è stato importante anche se suona come un campanella d’allarme il ko interno patito contro Ravenna nell’ultimo turno. .Una sconfitta che ha fatto perdere il primato alle giallorosse. “ Non ci facciamo di certo illusioni – ammette Manig – quella sconfitta le ha rese ancora più determinate. Possono far male sia al centro che in banda, per questo al concentrazione deve essere massima”. Ci sarà anche Cvetnic. La croata ha recuperato dalla fastidiosa infiammazione alla spalla che l’ha obbligata ad una settima di allenamento con il freno a mano tirato. Il suo recupero è importante in vista di una settimana decisamente impegnativa. “Ci aspettano tre sfide molto difficili, Soverato, Brescia e Perugia in casa. Per diversi motivi sono tre match che nascondono mille ed una insidia. Sappiamo che non sarà semplice, ma vogliamo muovere la classifica in tutte e tre le partite. Abbiamo ben poco da perdere, la nostra serenità e leggerezza d’animo ci aiuterà senza dubbio a veicolare energie positive per scendere in campo al massimo della determinazione”. Si comincia alle 17:00. Palasport di Viale Medaglie d’Oro. Ingresso gratuito, arbitreranno i signori Nicola Traversa e Alessandro Somansino.