Crea sito

Napoli. Torna il commercio illegale di pane

(Caserta24ore) NAPOLI A San Giovanni a Teduccio in un parcheggio abusivo è stata organizzata la vendita del pane nei cofani luridi di macchine “La signora apre il cofano dell’auto ed è possibile vedere come l’intera vettura, in uno stato di disordine e sporcizia, sia adibita alla vendita di pane sfuso assolutamente illegale e privo di ogni controllo igienico sanitiario” lo afferma il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli che questa mattina ha effettuato un sopralluogo a San Giovanni a Teduccio, a Napoli, in un parcheggio abusivo gestito da parcheggiatori abusivi dove delle donne gestiscono la vendita di pane illegale.
“Essermi imbattuto in un vero e proprio commercio illegale di pane, con la presenza tra l’altro di minori, è gravissimo. In un parcheggio gestito da parcheggiatori abusivi, questa auto è stata successivamente scoperta anche senza assicurazione e senza alcuna revisione” continua il consigliere Borrelli sulla vicenda. Da diversi anni i Verdi portano avanti la battaglia contro gli irregolari nel settore della panificazione, in particolar modo per prevenire l’infiltrazione delle camorre.“Proprio a Cava de’ Tirreni questa mattina due panifici sono stati posti sotto sequestro preventivo per verificate irregolarità da parte della DDA e DIA per associazione mafiosa. Una coincidenza terrificante che dimostra soltanto quanto ci sia ancora da fare in questo settore dove la criminalità sta ritornando in modo prepotente a dettare legge. Per questo sono necessari maggiori e più severi controlli da parte delle forze dell’ordine”