Crea sito

NAPOLI Vomero, via Luca Giordano: un’anziana turista cade in una buca

(ilMezzogiorno) NAPOLI Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, fondatore del gruppo su Facebook “Buche partenopee, vedi Napoli e poi…cadi”, che conta oltre tremila iscritti, ( https://www.facebook.com/groups/buchepartenopee/ ) segnala l’ennesima rovinosa caduta avvenuta al Vomero, nella tarda mattinata di ieri, in un tratto dell’isola pedonale di via Luca Giordano, all’altezza del civico 97, dove da tempo è presente una fonte d’albero vuota, più volte segnalata, senza che si sia provveduto o a sistemare all’interno di essa una nuova essenza arborea o a chiuderla temporaneamente. Numerosi i passanti che sono accorsi per soccorrere la malcapitata e tante le proteste indignate, visto che non è la prima volta che si verificano cadute dei passanti in quel tratto di strada, dove si registrano sovente sconnessioni e buche. Sul posto anche un’ambulanza del 118 per prestare i primi soccorsi alla donna ferita.Ieri sera, nel luogo dove si è verificato il grave episodio, è comparso un cartello che denuncia ancora una volta la gravità della situazione. ” Questa mattina 03.10.2017 un’anziana turista inglese è caduta in questa buca riportando gravi ferite alla testa per le quali è dovuto intervenire il 118 – esordisce la nota -. Non è il primo episodio e non sarà neppure l’ultimo vista la “strafottenza” della Polizia municipale, al cui comando sono state fatte numerose segnalazioni e alla noncuranza della Circoscrizione che dovrebbe garantire la manutenzione della strada, per i cui lavori di rimodernamento sono stati spesi soldi pubblici! “” Non era meglio transennare questa c….a di buca – prosegue la nota – piuttosto che far ferire tanta gente? Non era meglio piantare un altro alberello piuttosto che far affrontare al Comune altre cause civili? “. E infine l’amara conclusione: ” Ma che parlamm’ a ffa!!! “. Capodanno con l’occasione sollecita ancora una volta gli uffici competenti dell’amministrazione comunale a effettuare, in tempi rapidi, un monitoraggio delle strade del quartiere collinare, provvedendo a tutte le necessarie opere manutentive per eliminare i numerosi dissesti stradali presenti, piantando, nel contempo, nuove essenze arboree nelle fonti d’albero vuote e incrementando l’arredo urbano nelle isole pedonali di via Scarlatti e di via Luca Giordano, dove, di recente, sono scomparsi numerosi cestini portarifiuti e diverse panchine.