Crea sito

Il Venezuela sta morendo.

(Filippo Savarese -CitizenGo) La crisi economica e sociale causata dal regime socialista ha portato le scorte di medicine e di materiale sanitario di base a livelli emergenziali: il 90% degli Ospedali attualmente non ne ha abbastanza per curare la popolazione. Oltre 15.000 venezuelani rischiano di morire nei prossimi giorni se la comunità internazionale non si attiverà. La mancanza di farmaci si aggiunge alla crisi alimentare e dei beni di prima necessità. Il regime socialista di Maduro sta portando il Paese al collasso. CitizenGO ha deciso di mobilitarsi per chiedere l’intervento immediato della comunità internazionale. Ti chiedo di firmare subito questa petizione globale (cioè inviata non solo in Italia ma in tutto il mondo) indirizzata all’Ufficio dell’ONU per gli Affari Umanitari e all’Organizzazione Mondiale della Sanità. Chiediamo che sia immediatamente aperto un corridoio umanitario per portare in Venezuela tutto ciò di cui c’è bisogno per impedire un vero e proprio crimine contro l’umanità.

Il regime socialista, sostenuto dall’esercito, si oppone all’apertura del corridoio umanitario – chiesto anche da Papa Francesco – perché il mondo intero vedrebbe chiaramente costa sta succedendo in Venezuela. Vedrebbe la miseria a cui il popolo venezuelano è costretto da un regime che sta uccidendo il primo Paese al mondo per riserve di petrolio.

L’ONU sta già raccogliendo materiale e prove per chiedere l’intervento della Corte Penale Internazionale dell’Aja — e col tuo aiuto, firmando subito questa petizione, possiamo fare pressione perché la condanna e l’aiuto di tutto il mondo arrivino prima possibile.

Bambini, malati terminali, donne incinte, anziani… queste persone sono a rischio serissimo per la mancanza di medicilali essenziali. L’intera prossima generazione venezuelana può essere decimata se non riceve l’aiuto immediato delle organizzazioni internazionali.