Crea sito

Teano, Calvi Risorta. Ordinato a Cerignola il nuovo vescovo della diocesi: mons. Giacomo Cirulli

E’ stato ordinato venerdì 7 dicembre con cerimonia solenne il nuovo vescovo di Calvi e di Teano mons. Giacomo Cirulli.
Il nuovo vescovo prenderà possesso della cattedrale di Teano e della concattedrale di Calvi, nel comune di Calvi Risorta nelle prossime settimane.
Un duro lavoro aspetta il nuovo vescovo che si insedierà in un territorio martoriato e che veniva definito già nel 2004 da un suo predecessore: il compianto vescovo Tommasiello “..un territorio sotto dittatura”, riferendosi all’inquinamento ambientale che uccideva lentamente la popolazione.
Tommasiello ricordiamo, sopratutto negli ultimi anni prima di morire, era sempre al fianco delle proteste di popolo della sua diocesi. Ricordiamo anche che a Calvi si trova attualmente una delle più grandi discariche di rifiuti tossici, che la falda acquifera è inquinata e si muore di tumore più che in tutta la Campania.
Il nuovo vescovo è sacerdote dal 7 dicembre 1982, è stato parroco della chiesa di Sant’Antonio da Padova fino al 1996 e rettore del Seminario Vescovile dal 1996 al 2001 a Cerignola. Direttore diocesano e delegato regionale della Caritas è stato docente della Facoltà Teologica Pugliese dal 1992 al 2011. Parroco della chiesa della B.V.M. Addolorata a Orta Nova è primo coordinatore degli esorcisti di Puglia
Conosce da lontano il territorio campano avendo studiato a Napoli dove si è laureato in medicina.
Mons. Cirulli lascia la parrocchia di Orta Nova, il cui comune ha conferito la cittadinanza onoraria.