Crea sito

Napoli. Rifiuti in strada, stretta con le multe

Stretta su rifiuti a Napoli. Verdi. Sacrosanto aumentare le multe e far sapere chi sporca la città. Ecco le prime segnalazioni grazie ai dossier del Sole che Ride che mettiamo a disposizione
“Condividiamo e sosteniamo la decisione del sindaco de Magistris di aumentare le sanzioni verso chi, in modo incivile e irresponsabile, sporca la nostra città e, soprattutto, quella di pubblicare i nomi dei responsabili sul sito del comune perché è giusto che chi sporca la città non la passi liscia”.

Lo hanno detto i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il presidente della Commissione ambiente, Marco Gaudini, per i quali “è inaccettabile che certe strade di Napoli siano trasformate in discariche a cielo aperto, così come non è giusto vanificare gli sforzi di quanti si impegnano a differenziare i rifiuti e non hanno il giusto premio, in termini di riduzione della tassa, perché altri non fanno la raccolta differenziata”.

“Nei giorni scorsi abbiamo fatto diversi dossier fotografici e siamo pronti a metterli a disposizione del Comune dando anche indicazioni per individuare chi ha gettato quei rifiuti” hanno aggiunto i Verdi ricordando che “aumentare la percentuale di raccolta differenziata a Napoli, tra l’altro, è fondamentale per migliorare il risultato complessivo della Campania che ha già superato il 50%, ma non riesce a crescere ulteriormente anche per la mancata crescita della differenziazione dei rifiuti a Napoli”.

“Con queste misure, magari riusciamo a far capire a chi continua a resistere che la raccolta differenziata va fatta e va fatta per bene” hanno concluso Borrelli e Gaudini.