Crea sito

Pignataro Maggiore – Camigliano . Arriva il Jazz

(Daniele Palazzo) CAMIGLIANO-Terninata la lunga attesa, tutto è pronto per la V° edizione della “Rassegna di Musica Jazz”, dovuta all’amore per la musica e per l’arte creativa, in genere, della valente associazione musicale “ModernArtMusic”, di Camigliano, il cui gruppo di lavoro non ha badato a risparmiare energie, offrendo ai loro concittadini e agli amanti del campo musicale che fu del grande Miles Davis e di tanti altri esponenti del campo musicale medesimo, un’altra occasione di sano e salutare orgoglio. La quinta edizione dell’evento(è patrocinato dai Comuni di Pignataro Maggiore e Camigliano nonché dai massimi responsabili dello staff amministrativo della Reggia di Caserta e della Soprintendenza dei beni Culturali competente per territorio), che, a valutare anche dai bilanci delle passate quattro uscite, si presenta e configura come una delle migliori passerelle musicali prenderà inizio a Pignataro Maggiore. Si tratta di una “tre giorni” che inizierà alle ore 20.30 di domani sera, 8 settembre, nel meraviglioso scenario dell’Arena Parco “San Giorgio”, di Pignataro Maggiore, per proseguire, il giorno successivo, presso la Cappella Palatina della Reggia di Caserta, e nella giornata conclusiva, in Piazza Principe di Piemonte, precisamente negli appositi ambienti dell’Officina Culturale/Caffè Letterrario, a Camigliano. L’esibizione inaugurale della più che valida manifestazione sarà appannaggio del trio di cui è anima-guida il chitarrista Alberto Falco che presenteranno il loro disco e progetto musicale denominato “Humanity”. A seguire(ore 21.30), l’esibizione della cantante Virginia Sorrentino, artista completa e poliedrica, che ha calcato i palchi più importanti della musica jazz sia in Italia che all’estero ed ha lavorato con notissimi artisti tra cui una recente e prolungata collaborazione con Massimo Ranieri. Il ricco cartellone della rassegna medesima, che vanta l’adesione di grandi nomi della musica jazz italiana ed internazionale, proseguirà il giorno successivo(9 settembre) nell’incanto fascinoso della Cappella Palatina della Reggia Vanvitelliana. Quì, altri due concerti imperdibili, quelli del duo costituito dal clarinettista Gabriele Mirabassi e dal chitarrista Roberto Taufic, che, procederanno anche alla presentazione di “Un Brasil deferente”, vale a dire di un loro lavoro discografico che, molto notevole per impegno e creatività, sintetizza l’incontro di due culture musicali differenti: quella europea e quella brasiliana. Alle ore 21.00, l’attesa esibizione del “Lello Petrarca Trio”(oltre che dal pianista e leader del gruppo, il trio stesso si completa con Enzo Faraldo, al contrabbasso, e Aldo Fucile, alla batteria che, con l’aggiunta del Maestro Gabriele Mirabassi(anche in questa occasione, si esibirà suonando lo strumento tanto caro anche a Woody Allen), quale “special guest”, presenteranno una selezione di brani, della loro produzione classica e di quella più recente. Il medesimo trio, di ritorno da una tournèe tra Mosca, San Pietroburgo e Voronez(Russia), ha avuto l’onore e il merito di prendere parte all’Usadba Jazz Festival”. Anche loro, insieme ad un’ottima cernita dal loro vasto repertorio, presenteranno il loro nuovo CD, intitolato , “Musical Stories” (in questo disco si fondono mirabilmente il Blues, la musica classica di Chopin e Martucci, il pop dei Beatles e gli stornelli popolari). Intanto, siamo giunti alla serata conclusiva dell’importante manifestazione artistica che, in cartellone per le ore 20.30 del 10 settembre a venire, si terrà nell’apposito ambiente dell’Officina Culturale-Caffè Letterario, di Camigliano. E’ quì, che, si esibiranno due delle donne più note ed importanti del jazz italiano, vale a dire Beatrice Valente, con tanto di trio al seguito(il loro concerto inizierà alle ore 20.30), e Amanda Desidery che darà corpo e vita al suo interessante esperimento musicale, improntato alle sonorità afrocubane e che tratta di un viaggio introspettivo, in cui le sonorità latine si avvicinano all’atmosfera tipica del jazz europeo. Gli organizzatori delle bellissima iniziativa, che come sarà compreso, è di quelle da non perdere per nessun motivo al mondo, è ad ingresso assolutamente gratuito per tutte le serate della rassegna. “Insomma, si tratta sei appuntamenti di altissimo spessore, sia sul piano strettamente musicale che su quello puramente culturale, di una ghiotta occasione per vivere e condividere piacevoli momenti di ottima musica ed emozioni intense”.