Crea sito

CASERTA. I ragazzi dl Turistico di Sparanise in Alternanza Scuola Lavoro alla Quadreria della Reggia

(ilMezzogiorno) CASERTA Le ragazze e i ragazzi del Turistico di Sparanise, da oggi fino a domenica 25 giugno faranno da guida alla Quadreria della Reggia di Caserta. Una bella opportunità per gli alunni del Foscolo che effettueranno le loro ore di Alternanza Scuola- Lavoro presso il monumento più noto e visitato d’Italia che in questi giorni aprirà la Quadreria in via del tutto eccezionale dalle ore 9.30 alle 17.30. Da oggi, infatti, gli alunni della classe 3^A del corso turismo di Sparanise, a partire dalle ore 9, accompagnati dalle professoresse Carmela Ventrone e Silvana Marrese, dovranno svolgere 90 ore di lezione in Alternanza Scuola- Lavoro presso la Quadreria della Reggia di Caserta. Durante tutta la giornata accompagneranno i turisti alla Quadreria della Reggia dove illustreranno i bellissimi dipinti dell’800 e quelli relativi alle serie del “Real Sito di Carditello”. Dopodiché saranno impegnati in Alternanza Scuola – lavoro nel mese di giugno per due settimane fino a domenica 25 giugno 2017, dalle ore 9.00 alle 17.30 per un totale di circa 100 ore. “Una buona occasione – ha spiegato il preside del Foscolo prof. Paolo Mesolella – per entrare a contatto con il mondo del grande turismo, conoscere da vicino la nostra Reggia e la sua bellissima “quadreria”. I nostri alunni, infatti, faranno da guida ai quadri del Re, per tutto il mese di giugno, anche in occasione della Giornata internazionale dei musei. La Quadreria, che sarà illustrata ai turisti dagli alunni del Turistico di Sparanise, è stata aperta al pubblico per la prima volta nel marzo 2011, e rappresenta il prolungamento naturale della Pinacoteca reale in spazi di pregio architettonico, collocati nel secondo cortile della Reggia al pianterreno e restaurati negli ultimi anni. L’esposizione accoglie dipinti dal XVI al XIX secolo, commissionati dai sovrani o pervenuti dal territorio, selezionati e raggruppati per soggetto: nella I Sala sono esposti soggetti orientali del pittore Michele Scaroina; nelle sale II e III sono in esposizione tele con Episodi di storia della letteratura e della storiografia artistica; nella IV Sala Nature morte; nella V Sala Paesaggi e Battaglie; nella VII Sala tele di Santi, con la passione ed il martirio di Cristo; nelle sale VII- VIII è in esposizione la Ritrattistica del Settecento e dell’Ottocento; nella IX Sala infine, bellissime Vedute del Settecento e dell’Ottocento.