Crea sito

Villa boss per Gomorra. Borrelli e Simioli. E’ la conferma di pericolosi intrecci con i camorristi veri e che la serie sia più un reality che una fiction

(ilMezzogiorno) “Le dichiarazioni di Aquino non fanno altro che confermare che ci sono pericolosi punti di contatto tra Gomorra la serie e la vera camorra e, forse, proprio per questo, la serie è così apprezzata tra i malavitosi e i suoi protagonisti diventano i miti delle baby gang”. Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli, conduttore de La radiazza su Radio Marte, per i quali “sia per la serie che per il film di qualche anno fa, sono emersi intrecci pericolosi con gente che viveva e vive realmente nell’illegalità come dimostrano gli arresti di molti attori, anche di primo piano, delle due produzioni, e questa vicenda dei soldi pagati per usare la villa del boss come location”.“Purtroppo è la prova che le produzioni ispirate al libro Gomorra siano dei veri e propri reality della camorra piuttosto che fiction televisive o film” hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali “visto che è già in lavorazione la quarta serie della serie, sarebbe opportuno un cambio di registro portando nella narrazione anche esempi positivi, a cominciare da forze dell’ordine e magistrati che, ogni giorno, lottano per sradicare la camorra dal nostro territorio”.