Crea sito

Caserta. Il lavoro in Agricoltura tra statistiche e realtà locali

(Caserta24ore) CASERTA Proposte metodologiche per la programmazione delle politiche e buone pratiche Lunedì, 11 dicembre 2017, ore 9:30-13:30 CREA-OFA, via Torrino, 2 – Caserta Crescita e qualità dell’occupazione sono tra le finalità della Politica di sviluppo rurale; poter disporre di una conoscenza appropriata del mercato del lavoro a livello territoriale, delle sue dinamiche, prospettive e criticità risulta pertanto essenziale per contribuire al raggiungimento di tali obiettivi. Le statistiche ufficiali e le informazioni di natura amministrativa sono incomplete anche per la forte presenza di lavoro non regolare (“nero” completamente irregolare o “grigio” sotto-dichiarato) difficile da misurare. C’è quindi la necessità di sviluppare metodologie per migliorare la conoscenza della quantità e qualità dell’occupazione anche allo scopo di rafforzare l’efficacia e la sostenibilità sociale degli interventi. Un’esigenza comune a tutte le politiche finalizzate a creare occupazione e/o migliorarne la
qualità, come il Protocollo contro il caporalato, sottoscritto il 26 maggio 2016. Programma

9.30 Registrazione e caffè di benvenuto
10.00 Specificità del lavoro in agricoltura, fonti (e carenze) informative
Maria Carmela Macrì – CREA Centro di ricerca Politiche e Bio-economia
10.20 I fabbisogni di lavoro nelle aree rurali
Franco Gaudio, Grazia Valentino – CREA Centro di ricerca Politiche e Bio-economia
10.50 Imprese agricole e lavoro
Stefano Olivieri Pennesi – Ispettorato territoriale del lavoro Potenza e Matera
11.10 Progetto per il miglioramento delle condizioni di vita delle braccianti
Grazia Moschetti – Action Aid
11.30 L’applicazione del Protocollo contro il caporalato in Basilicata
Pietro Simonetti – Coordinamento politiche migranti della Regione Basilicata
11.50 Approvazione della legge 199/2017: il suo valore e le sue criticitìcà
Monica Accogli – Segretario Generale della FLAI CGIL di Lecce
12.10 PSR e lavoro in agricoltura: gli interventi potenzialmente attivabili
Roberta Ciaravino, Rossella Ugati – CREA Centro di ricerca Politiche e Bio-economia