Crea sito

Acqua, fonte di vita e di lavoro

(Francesca Accetta) AVELLINO Nel territorio dell’Irpinia, sgorgano tre sorgenti d’acqua: Sile, Ofanto e Calore. Tuttavia, nonostante la forte affluenza di queste fonti, manca una fabbrica che imbottigli l’acqua. Tale iniziativa, condurrebbe ad un risveglio del territorio, fornendo prospettive lavorative ai giovani e alle famiglie della zona. Rammentiamo che, sin dall’antichità, Pompei si riforniva con l’acqua di Serino, tant’è che, lo scrittore Robert Harris, scrisse un libro in onore di Pompei, ambientato nel ’79 d.c., il cui protagonista, un ingegnere delle acque, faceva menzione proprio a Serino. Tra Pozzuoli e Bacoli, è situata la parte terminale dell’acquedotto di Serino, la c.d. piscina mirabilis. Come non ricordare che il “segreto” della bontà e del gusto del caffè e della pizza campana è nell’acqua. Nell’ambito della gestione dell’acqua esiste un monopolio da parte delle multinazionali che non lasciano spazio ad eventuali aziende locali, togliendo così l’opportunità di creare nuovi posti di lavoro ai piccoli e medi imprenditori.