Crea sito

AUTISMO: PASSA LA LEGGE MA SI DOVEVA FARE DI PIU’

Bambini senza padre(Caserta24ore) “Ci aspettavamo una legge capace innanzitutto di abbattere le barriere culturali su questa grave malattia. Purtroppo, al di là delle buone intenzioni, non ci sono nella legge approvata al Senato risposte concrete, mancano risorse, manca soprattutto il rapporto con la concreta realtà territoriale”.
Lo ha dichiarato Nicola Caputo Parlamentare europeo del Pd Gruppo S&D promotore della Dichiarazione Scritta sull’autismo che è stata sottoscritta da centinaia di Parlamentari europei e che sarà adottata dal Parlamento europeo.“Le buone intenzioni nella redazione di questa legge ci sono state tutte – spiega Caputo – ma è mancato il coraggio di fare un passo in più, sarebbe bastato attingere alle tante esperienze maturate sul territorio, penso all’Associazione “La Forza del silenzio” che opera in Campania e tante altre realtà che si dedicano concretamente a dare risposte a chi soffre di autismo e alle loro famiglie”.“Sono 5 milioni di cittadini che soffrono di autismo nell’UE – spiega ancora l’europarlamentare del Pd – secondo Autism-Europe è necessaria una risposta strategica con l’obiettivo di aiutare le persone colpite a sviluppare le loro capacità contribuendo a fronteggiare le difficoltà di chi soffre di questa malattia”.“Una risposta che con questa legge approvata al Senato non è venuta. Si tratta di una legge generica, qualcuno sostiene, frutto del compromesso. Compromesso – conclude Caputo – che temo finirà con non cambiare la vita a chi soffre di un disturbo autistico e alle loro famiglie”.Il Parlamentare europeo Nicola Caputo annuncia una iniziativa sull’autismo che si terrà il 29 settembre a Bruxelles. “Una occasione – spiega – per fare il punto su tutte le attività in essere con tutti i soggetti attivi nel campo della ricerca, della cura e del trattamento di questo disturbo”.