Crea sito

Napoli. Capodanno propone la nomina di Biagio Russo a “vigile emerito”

(ilMezzogiorno)  NAPOLI. Andato in pensione dopo 37 anni di servizio in strada, 32 dei quali in piazza Vanvitelli. Nel corso della festa di pensionamento del vigile urbano, Biagio Russo, svoltasi stamani presso la sala consiliare della municipalità collinare in via Morghen al Vomero, Gennaro Capodanno,  tra i principali promotori dell’iniziativa, alla presenza del comandante della V Unita Operativa dei Vigili urbani di Napoli, Giuseppe Cortese, dei tanti amici e colleghi nonché di una folta delegazione dei commercianti del quartiere collinare, ha proposto la nomina del festeggiato a “vigile emerito”.” Anche in questi giorni – ha affermato Capodanno -, in occasione della festa della Repubblica, sono state distribuite numerose benemerenze a illustri concittadini. Chi viene nominato cavaliere, chi commendatore, chi ufficiale, chi grande ufficiale, ma nessuno si ricorda di persone come il vigile Biagio Russo che, per 37 anni, ben trentadue dei quali in servizio costante e continuativo in piazza Vanvitelli, uno dei nodi strategici del Vomero,  da autentico servitore dello Stato, è stato ogni giorno presente, facendo rispettare leggi e regolamenti e contribuendo in diverse occasioni, come dimostrano i vari encomi ricevuti nel corso del suo lungo servizio, al buon andamento della cosa pubblica e a garantire la sicurezza dei cittadini “. ” Il tutto – ha aggiunto Capodanno – abbinando la conoscenza delle norme e dei regolamenti, con il garbo e con la cortesia nei confronti di tutti, aspetti che hanno costituito un tratto costante dell’attività di Biagio Russo, come riconosciutogli anche attraverso le numerose testimonianze dei presenti alla festa di pensionamento “. ” Per queste ragioni – ha concluso Capodanno -, anche al fine di consentirgli di continuare il suo ruolo importante di punto di riferimento per i tanti giovani che sono in servizio da poco o vogliono intraprendere la su stessa attività nel corpo della polizia municipale partenopea, nonché per continuare a coadiuvare i colleghi nelle attività tese al rispetto dei valori di legalità e di trasparenza che lo stesso corpo sta svolgendo negli ultimi anni per gli studenti delle scuole napoletane, ho proposto la nomina di Biagio Russo a “vigile emerito”, proseguendo così nella sua preziosa opera di esempio e di divulgazione “. Capodanno al riguardo sollecita l’amministrazione comunale e, segnatamente, il sindaco di Napoli a intraprendere le necessarie attività affinché Biagio Russo possa essere insignito di questa specifica quanto innovativa benemerenza, che potrebbe costituire il primo caso per l’intero Paese per dipendenti che si distinguono per il loro impegno, pubblicamente riconosciuto, nel corso delle loro lunga attività di servizio, nel momento nel quale raggiungono l’età pensionabile, laddove vogliano continuare a mettere a disposizione, gratuitamente, competenze e professionalità acquisite, a favore della collettività.