Crea sito

Caserta24oreViaggi. Montecassino, l’abbazia monastica di San Benedetto

Si trova sul monte che sovrasta la città omonima di Cassino a circa 6 km dal centro città. E’ il complesso monastico più antico d’Italia e conserva documenti storici che sono scampati alla distruzione durante i bombardamenti americani della Seconda Guerra Mondiale. Tra i tanti il Placito Capuano, risalente al 960 d.C. considerato l’atto di nascita dell’ italiano volgare.

Fa parte di un gruppo di verbali processuali registrati tra il 960 e il 963 riguardanti delle controversie legali per il possesso di alcune terre, tra l’abbazia di benedettina di Montecassino e un proprietario terriero di Aquino, davanti al giudice di Capua. Quattro testimoni dichiarano per iscritto: “Sao ko kelle terre, per kelle fini que ki contene, trenta anni le possette parte sancti Benedicti”, So che quelle terre per quei confini qui descritti, sono state possedute per trenta anni da parte dei monaci santi Benedettini”.
Montecassino è raggiungibile dalla stazione di Cassino da una navetta, la linea ferroviaria collega Napoli e Caserta con Roma, Ciampino.
All’interno del complesso monastico si trova la cattedrale, il chiostro, i terreni adiacenti la struttura sono ancora oggi coltivati da un fattore. Molto nota la vigna. Non molto distante dal complesso si trova il cimitero dei polacchi dove furono seppellite le vittime di guerra giunte in Italia per liberare l’Europa dalla follia nazista.