Crea sito

(Cancello Arnone) Angela di Bello mira al rilancio del paese.

(Cancello ed Arnone) Candidata nella lista del consigliere uscente di opposizione Avv. Raffaele Ambrosca, Angela Di Bello ha scelto di partire dal suo territorio, rivalutandolo alla luce di un progetto ambizioso, capace di attrarre persone e generare lavoro. Progetto che parla di futuro, che guarda ai problemi di oggi immaginando il paese nei prossimi anni, per valorizzarne gli spazi, l’ambiente e le potenzialità secondo un disegno coerente ed intelligente. E allora Angela, come rilanciare Cancello ed Arnone? “Valorizzandone le naturali risorse, sostenendo i settori strategici, partendo dai punti di forza e trovandone nuovi, li dove presenti, con particolare attenzione alle iniziative di sviluppo legate al turismo e alle attività commerciali, settori strettamente connessi tra loro.
Prendersi cura del proprio ambiente, inteso come patrimonio ed eredità per il futuro, significa investire su un ambiente sano con responsabilità ed efficienza. Pensare ad un paese che si prende cura dell’ambiente, che sappia valorizzare i suoi spazi, con aree verdi, parchi e passeggiate lungo l’argine, equivale a pensare al futuro. Un paese di diritti e doveri, che ascolta ed affronta le problematiche dei suoi cittadini.”

Quali sono, in concreto, le iniziative da cui partire?
“Abbiamo un patrimonio immenso che si chiama Volturno, un tempo elemento essenziale per la vita, oggi ridotto ad una discarica abusiva. Valorizzare la presenza del Volturno significa riappropriarsi della cultura del fiume, come anche del suo valore turistico ed economico, una realtà che non può essere ignorata e violentata ancora. Il suo significato simbolico, ecologico, sociale, culturale ed economico costituisce un prezioso patrimonio per tutti, tanto è che il fiume Volturno e Cancello ed Arnone sono stati classificati come Sito di Interesse Comunitario (SIC) della regione Campania nel 2005. Fortemente legato al fiume è l’oasi di Caricchiano, una vasta area che ha fortissime potenzialità, fino a poco tempo fa praticamente nascoste. Saremo fortemente rivolti al miglioramento di tale area, aperti alle buone e sane iniziative. Anzi saremo un supporto valido affinchè questo patrimonio prezioso e nascosto riesca ad emergere con tutta la sua forza. La tutela del paesaggio, dell’ambiente e del patrimonio culturale del nostro paese costituisce in tal senso, un valore imprescindibile. Dobbiamo proporre e lavorare in questa direzione, valorizzare i nostri spazi e prenderci cura dell’ambiente. E’ necessario che le nostre forze siano dirottate verso una “scelta verde”, una possibilità concreta per superare le grandi crisi, con particolare attenzione alle azioni di risparmio verso l’efficienza energetica e contenendo il consumo del suolo.
Impariamo a lavorare insieme nel paese e per il paese, affrontando i problemi oggi, ma guardando fortemente al futuro.” Quali, dunque, gli obiettivi e le proposte? “Miriamo al rilancio del nostro paese. Manteniamo e creiamo lavoro. Ascoltiamo continuamente e costantemente i nostri commercianti, le aziende, le nostre imprese, le nostre “eccellenze”; sosteniamo lo sviluppo, creiamo possibilità reali, concrete. Guardiamo ai giovani e liberiamo le loro energie, creando per loro nuove occasioni di lavoro, supportando le loro potenzialità. Coltiviamo e proteggiamo la presenza e le competenze di tanti ragazzi qualificati, ognuno nel proprio settore, evitando che emigrino altrove. Costruiamo un paese che veda i giovani protagonisti. Questo è e deve essere il nostro comune obiettivo: ascoltare, partecipare, cercare di risolvere, assumerci le responsabilità, ma il nostro impegno va e deve andare anche oltre.
Bisogna crederci!!! Abbandoniamo la rassegnazione, lo sconforto, la sfiducia, questo atteggiamento spento, apatico e accogliamo un’energia nuova, viva, competente. Coltiviamo la passione per il bene comune con idee e progetti da realizzare.” (da Elisa Cacciapuoti)