Crea sito

Edenlandia. Chiesta la cittadinanza onoraria per Nicola Graziano

(Caserta24ore) NAPOLI Edenlandia.chiesta la cittadinanza onoraria per Nicola Graziano, il magistrato che ha impedito la chiusura definitiva “Se Napoli ha riavuto Edenlandia e ha salvato una cinquantina di posti di lavoro, creandone altri nell’indotto, molto del merito va riconosciuto al giudice Nicola Graziano, aversano di nascita, che è il magistrato che ha seguito la procedura fallimentare, lavorando per evitare la chiusura definitiva e restituendo alla città un luogo entrato a far parte dell’immaginario e della memoria di intere generazioni di bambini e non solo”. Lo ha detto il consigliere comunale Marco Gaudini, che ha chiesto al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, di valutare l’opportunità di concedere la cittadinanza onoraria al Magistrato “che, anche nel giorno della cerimonia di riapertura, ha dato prova del suo spessore umano oltre che professionale dicendo: Abbiamo salvato la magia. Quando si dirà un giudice è soggetto soltanto alla legge, si potrà aggiungere alla legge del sorriso e dell’entusiasmo”. “Condivido e sostengo la richiesta della cittadinanza onoraria perché, come ha ricordato anche Marco Gaudini nella sua richiesta, il giudice Nicola Graziano è anche il magistrato e l’uomo che ha scelto di entrare, con l’autorizzazione del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, nell’ospedale psichiatrico di Aversa perché voleva vedere e provare a capire l’istituzione carceraria in cui sono reclusi i folli e i rei” ha aggiunto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli per il quale “uomini come Graziano meritano riconoscimenti ufficiali come la cittadinanza onoraria perché rappresentato quel tanto di buono che abbiamo nelle nostre terre e che fatica a emergere all’attenzione dei media e della gente”.