Crea sito

Salerno. Esposizione pittorica di Emanuela Cuozzo

(ilMezzogiorno) SALERNO 3 – 4 FEBBRAIO INIZIO ORE 16.30. L’ex Chiesa dell’Addolorata sita nel Complesso di Santa Sofia di Salerno ospiterà dalle ore 16.30 di sabato 3 fino alle 14.00 di domenica 4 Febbraio, l’esposizione delle opere della pittrice salernitana Emanuela Cuozzo. La Mostra d’Arte dal titolo LITA nasce da un’idea della sorella Fulvia e della nipote Chiara, in ricordo dell’artista. La formazione ebbe prima luogo da autodidatta, poi fu accompagnata dal maestro Raffaele Graziano, del quale è stata allieva per oltre dieci anni dedicandosi alle varie tecniche coloristiche. Tra i suoi temi più raffigurati: il mare e i paesaggi della nostra terra, soggetti floreali e natura morta. Dal 1999 partecipa a vari avvenimenti artistici conseguendo diverse segnalazioni di merito e una Menzione d’Onore nel 2001, consegnatale dall’Accademia Internazionale dei Sarrastri. Diversi sono stati i critici che l’hanno menzionata, tra cui il Prof. Luigi Crescimbene che ne ha scritto «[…] dal bianco delle nubi fiottano scaglie di dolce malinconia, il paesaggio ci coinvolge con tenerezza […]». Mentre il Prof. Dino Dattilo – in occasione del Gran Trofeo A. De Curtis – ne ha scritto «Rivela con la sua pittura uno stato d’animo e un legame preciso con una corrente artistica. Il segno acquista un tono forte e preciso che testimonia un’espressione combattuta tra sensualità e spiritualità, ragione e sentimento» Una rapida malattia ha interrotto troppo presto la sua vita artistica e affettiva, lasciando un vuoto incolmabile, ma i suoi dipinti continuano a parlare di lei.

L’ingresso alla Mostra è libero e in questa occasione verranno esposte anche alcune opere del giovane artista salernitano Andrea Falcone.