Crea sito

Caserta. Cani scuoiati vivi nel casertano.

(Caserta24ore news) CASERTA Confermate le denunce che ci stanno arrivando da tempo. Serve collaborazione di tutti e l’istituzione gratuita del Garante regionale degli animali “Purtroppo ora ci sono anche foto e video a testimoniare le denunce che ci stavano arrivando da qualche settimana sulle violenze perpetrate sugli animali in alcune zone della Campania”. Lo ha detto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, per il quale “le notizie riportate da E Caserta sulla base di foto e video dei resti di un cane scuoiato sono una conferma su un presunto traffico illegale di animali teso a scuoiarli vivi per poi cucinarli o per usare i peli nelle fabbriche di abbigliamento abusive che sono disseminate per varie zone del napoletano e del casertano, ma anche delle altre province campane”. “C’è bisogno della massima attenzione e della denuncia di ogni movimento sospetto per fermare questa barbarie verso i nostri amici a quattro zampe, ma è evidente che è necessaria anche una maggiore attenzione verso i diritti degli animali e, per farlo, è necessario che sia finalmente istituito il Garante regionale degli animali” ha aggiunto Borrelli ricordando di aver presentato la proposta in Consiglio regionale e sottolineando che “il Garante non avrebbe alcun costo per la collettività e sarebbe utilissimo per contrastare chi fa del male agli animali, magari collaborando con i garanti istituiti da alcuni Comuni”.