Crea sito

Baia Domizia. Tartaruga spiaggiata a sud del Garigliano, bagnanti allertano la protezione animali

tartarugabaiadomiziaNon è una novità che le tartarughe caretta vivono e attraversano le acque del litorale Domitio, giungendo fino a Baia Domizia. Nella mattinata di lunedì un esemplare è stato intravisto dai bagnanti in spiaggia a sud del fiume Garigliano. La tartaruga è stata immortalata con una foto e subito avvisato la protezione animali allertati sul verificare se la tartaruga fosse spiaggiata per deporre le uova. La specie è fortemente minacciata in tutto il bacino del Mediterraneo ed è ormai al limite dell’estinzione nelle acque territoriali italiane, per questo per ogni avvistamento in spiaggia è importante avvisare le autorità preposte. Sono animali che si sono adattati alla vita acquatica grazie alla forma allungata del corpo ricoperto da un robusto guscio ed alla presenza di “zampe” trasformate in pinne. In estate, nei mesi di giugno, luglio ed agosto, maschi e femmine si danno convegno nelle zone di riproduzione, al largo delle spiagge dove le seconde sono probabilmente nate. Hanno infatti un’eccezionale capacità di ritrovare la spiaggia di origine, dopo migrazioni in cui percorrono anche migliaia di chilometri. Alcuni studi hanno dimostrato che le piccole appena nate sono capaci di immagazzinare le coordinate geomagnetiche del nido ed altre caratteristiche ambientali che consentono un imprinting della zona di origine.